Paolo Conte


paolo_conte_profile

Paolo Conte nasce ad Asti. Già da ragazzo comincia a coltivare la passione per la musica e per le arti figurative.

Inizia giovanissimo a scrivere canzoni sulla scia di suggestioni assorbite dalla vita, dal cinema e dalla letteratura. A metà degli anni ‘60 irrompono nelle classifiche i suoi primi successi, come Azzurro, Insieme a te non ci sto più, Messico e nuvole, Genova per noi, firmati per i più importanti interpreti della canzone italiana.

Il debutto da protagonista avviene nel 1974 con l’album Paolo Conte al quale seguirà una produzione musicale sempre innovativa e raffinata che arriva fino ad oggi ad annoverare 15 album di studio, oltre a numerosissimi live e antologie, regalando alla musica italiana colori e suggestioni di un sapore unico e inconfondibile.

Fra i suoi più grandi successi ricordiamo: Via con me, Diavolo Rosso, Bartali, Gli Impermeabili, Max, Gelato al limon, Sotto le stelle del jazz, Aguaplano.

L’originalità musicale di Paolo Conte è oggi apprezzata nei teatri di tutto il mondo ed è motivo di orgoglio per lo stile e per l’immagine dell’Italia all’estero.

________________________________________________________________________________

Paolo Conte was born in Asti, in north-western Italy. As a boy he was interested in music and the figurative arts.

Still very young, he began writing songs, inspired by life, films and literature. In the mid-sixties he had his first commercial successes, with songs like Azzurro, Insieme a te non ci sto più, Messico e nuvole, Genova per noi written for the most important Italian singers.

His first solo album,  Paolo Conte, was released in 1974 and was followed by a series of innovative, refined studio albums, now numbering 15, plus numerous live and best albums, which stamped his unmistakable identity and unique talents onto Italian music.

Among his greatest successes we can mention: Via con me, Diavolo Rosso, Bartali, Gli Impermeabili, Max, Gelato al limon, Sotto le stelle del jazz, Aguaplano.

The originality of Paolo Conte’s music is now appreciated in concert halls and theatres the world over and is a proud example of Italian style and creativity.